Tinder (e le altre) non sono cattive. Siete voi gli stronzi. Parte 3.

(N.d.r.: ho dovuto rivedere il titolo causa ampliamento degli strumenti.)

Il mio esperimento di analisi psico-sociologica del maschio 3.0 continua senza troppo entusiasmo, con picchi di stupore e lande di perplessità. Ma tutto serve nella vita. No?

D’altronde le persone che incontri lì sono le stesse che incontri al bar. Meglio essere preparate. Anche al bar.

Poiché sono ciclotimica e alterno momenti di follia e creatività a fasi di autismo, conduco l’esperimento con disciplina, quando lo conduco.

Allora ho scaricato Once.

Aahaaahahhahaahahahahaahaha ahaa haahahaha ha.

Dallo stupore son rimasta interdetta. Poi ho piegato la testa di lato e, come se mi trovassi davanti a una cucciolata di gattini, ho esclamato: “Ohh… che teneri!”

Once è per uomini seri. Quelli che hanno davvero buone intenzioni. Quelli che non vogliono una principessa qualsiasi da fottersi in un castello qualsiasi e poi lasciare alla finestra ad aspettare. Quelli che non raccontano palle e che non frequentano social nel mero tentativo dell’infilatio uccellum.

Once è per gli uomini che vogliono trovare la donna della loro vita. O le donne delle loro vite.

E chi c’è su Once?

Gli stessi che trovi su Tinder ma con book fotografico a tema: foto tenere e sogni nel cuore. Niente ritratti forzuti o spavaldi. Via il costume da supermaschio, hanno infilato la tutina da bravuomo. Via le foto di bagordi alcolici, hanno introdotto prestazioni ai fornelli di casa. Via gli addominali, sfoderano sguardi da cucciolotto.

Fino a ieri, in caso di mia rinascita, avrei voluto essere una dj o un’insegnante di yoga o Serena Dandini. Aggiungo la fotografa di selfie fasulli per social. C’è lavoro.

Annunci

13 pensieri su “Tinder (e le altre) non sono cattive. Siete voi gli stronzi. Parte 3.

  1. cara scirli,

    gli esperimenti sociologici te li passo, ma cannare il genitivo perdio no.

    infilatio uccellii ! (ti concedo la i singola se vuoi)

    quanto al resto, sono anni che penso che l’AD di Meetic sia una donna, ormai di una certa età, che si spara un daiquiri dietro l’altro a Ipanema grazie alle pippe di milioni di maschietti europei. se proprio devi cambiar mestiere non limitarti alle fotografie…

    f.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...